Una bicicletta da donna per migliorare la salute

185

Tra gli sport che fanno meglio alla salute il ciclismo è uno dei più consigliati. Ovviamente con le corrette tempistiche, preparando un programma di allenamento e con la bicicletta donna più adatta a te. Perché andare in bicicletta è una locuzione che racchiude diverse tipologie di sport e attività all’aria aperta, dalla semplice pedalata da fare vicino a casa fino allo spingersi tra i sentieri dedicati alla mountain bike.

Perché andare in bicicletta

Le motivazioni che ci dovrebbero spingere ad utilizzare la bicicletta da donna sono molteplici, perché si tratta di un’attività fisica particolarmente utile per l’intero apparato cardiocircolatorio, che permette di dimagrire e adatta anche a chi è sovrappeso o deve tornare in forma. Anche la cyclette porta benefici molto simili a quelli della bicicletta, ma ovviamente fare attività fisica all’aria aperta consente anche di migliorare lo spirito oltre che il fisico. Conviene poi scegliere lo sport “giusto”, ossia quello che più ci aggrada e che si fa con piacere. Il ciclismo infatti presenta diverse varianti come il ciclismo su strada o su pista, ma anche la mountain bike. Ovviamente per la scelta conviene anche valutare cosa sia più facile praticare nella zona in cui si vive. Non c’è bisogno di fare sforzi esagerati per allenarsi: con una semplice bicicletta da città, un buon cambio e una sella comoda si possono percorrere diversi chilometri tonificando il corpo, migliorando il funzionamento del nostro sistema circolatorio e favorendo il dimagrimento.

In bicicletta sì, ma come

Chiunque sia andato da un dietologo sa che la bicicletta, che sia tradizionale o in versione cyclette poco importa, è tra gli attrezzi sportivi più consigliati. In molti casi si acquista la cyclette, la si usa ogni giorno per almeno 30 minuti a sessione, ma non si vedono risultati di alcun genere. Il segreto quando si pratica una qualsiasi attività fisica sta nell’intensità del gesto atletico. Pedalare mollemente a 10 km all’ora su un terreno completamente piano ovviamente fa bruciare qualche caloria, ma non tante quanto si creda. Per ottenere degli effetti visibili e duraturi è necessario intensificare il ritmo, quindi accelerare se si sta procedendo in pianura, raggiungendo almeno i 20-25 km all’ora, o cercando di affrontare delle salite di una certa importanza. Solo così si attiva l’allenamento di tipo aerobico, che stimola l’intero organismo, fa bruciare più calorie e favorisce lo sviluppo della muscolatura.

Trovare l’attrezzo giusto

Come abbiamo detto, sono vari i modelli di bicicletta da donna che si possono trovare in commercio, dalle più semplici cyclette fino alle biciclette pensate per affrontare le salite dei passi alpini. Il primo passo sta nello scegliere l’attrezzo che sarà più probabile utilizzare; chi ha tempo per l’esercizio fisico solo a tarda sera, si troverà a prediligere forzatamente la cyclette, per fare un esempio. Oltre a questo la bicicletta deve essere delle dimensioni corrette, con una sella alta abbastanza da permettere una pedalata ampia, con il ginocchio leggermente piegato quando la gamba è distesa al massimo sul pedale. Il manubrio dovrà permettere di mantenere una posizione adatta a distendere la schiena e piacevole da mantenere nel tempo.