Come ricavare un angolo studio nel salotto di casa, consigli e suggerimenti

145

Le case moderne hanno spazi sempre più contenuti e gli ambienti devono essere ottimizzati al meglio per garantirne la loro praticità e funzionalità. Con tali dimensioni è sempre più difficoltoso ricavare un angolo studio, che può servire ai ragazzi per fare i compiti di scuola o ai genitori come piano di lavoro a casa.
Per chi vuole ricavare un angolo di questo genere per studiare, leggere un libro, posare un computer o per qualsiasi altra cosa, ma non ha una camera apposita da dedicare a tale attività, può ricavare un angolo studio direttamente nel salotto, attraverso alcuni pratici consigli e suggerimenti.
L’angolo studio può essere posto anche in altri generi di ambienti quali: la stanza da letto, una cucina, una veranda, ma solitamente quella che offre maggiori metrature è il salotto, e diventa anche comodo sfruttare eventuali nicchie con mensole o contenitori.
Per realizzare l’angolo studio funzionale, gli elementi che necessitano sono: una lampada, contenitori o cassetti, una sedia e un tavolo che funga da scrivania. Proprio per quest’ultimo sono disponibili anche soluzioni allungabili, comode e salva spazio, come quelle di qualità realizzate da LG Lesmo, disponibili in diverse finiture e colorazioni per adattarsi al meglio a ogni genere di casa e alle proprie necessità, fornendo soluzioni versatili e fortemente pratiche.
Tutti questi elementi devono essere conformi ai gusti personali e allo stile dell’arredamento della camera che andrà a ospitare questo nuovo angolo studio o lavoro. E’ importante inoltre che sia scelta come zona dell’ambiente quella più tranquilla, in modo da non essere disturbati o distratti dall’ambiente circostante.
Il posizionamento deve essere fatto tenendo conto dell’illuminazione naturale, scegliendo la zona su cui la luce batte per la maggior parte della giornata, soprattutto nel caso di studio o se si rimane davanti al PC per diverse ore.
Un’altra parte importante è la seduta, quest’ultima deve essere comoda, funzionale ed anche esteticamente apprezzabile. Il fattore estetico è importante poiché tal elemento sarà ben visibile all’interno del salotto, e avere una classica sedia da ufficio andrebbe a cozzare con il restante allestimento dell’ambiente.

Un altro consiglio utile è quello di utilizzare per l’arredo dei materiali caldi, evitando mobili tecnici solitamente freddi come l’acciaio o il vetro. Meglio utilizzare del legno, magari chiaro e più accogliente e in grado di adattarsi al meglio a ogni genere di arredamento.
Infine il tavolo scrivania, che è l’elemento essenziale che deve far fronte a tutte le esigenze di appoggio e di lavoro dell’angolo studio. Allo stesso tempo deve essere comoda, bella e adattarsi al meglio all’ambiente e all’arredo circostante. Se avete spazio meglio scegliere una metratura ampia, in grado di ospitare il PC e altro, mentre se lo spazio è ristretto meglio preferire i tavoli allungabili, salva spazio e di notevole eleganza e qualità, che all’occorrenza possono diventare dei veri e propri tavoli, capaci di ospitare anche un elevato numero di persone.
Per chi lavora da casa e riceve dei clienti, è bene organizzare lo spazio per garantire la possibilità di seduta anche a chi viene ricevuto, predisponendo delle sedute multiple.