Prendi un traghetto per l’isola del Giglio ed esplora l’arcipelago toscano

144
Le torri
Le Torri

1 giorno, 5 giorni o una settimana? Scegli quanto tempo vuoi trascorrere in vacanza, prendi un traghetto per l’isola del Giglio e parti per una nuova avventura nell’arcipelago toscano. Potrebbe essere anche un’idea per le vacanze estive, ma perché aspettare così tanto? Sicuramente inizierai già ad avvertire la stanchezza di un intenso anno lavorativo e necessiterai quindi di prenderti del tempo per svagare, divertirti, semplicemente staccare la spina. D’altronde, si sa, bastano pochi giorni di riposo per ricaricare le energie e ritornare più produttivi.


Da dove partire per arrivare sull’isola del Giglio in traghetto


Per poter arrivare sull’isola del Giglio è necessario partire da Porto Santo Stefano a bordo di uno dei vari traghetti. In un’oretta circa si raggiungerà la meta. Il punto di approdo è il Giglio Porto, uno dei più antichi, ricco di casette colorate da pescatore, botteghe, ristoranti e negozi di souvenir. Dopo un bel tuffo nelle acque limpide si ripartirà per visitare il resto dell’isola.


I luoghi da esplorare sull’isola del Giglio

Giglio Castello
Giglio Castello


Il primo punto raggiungibile è il Giglio Castello, da dove c’è una vista mozzafiato su tutta l’isola, un posto quindi così ammaliante da essere considerato uno dei borghi più belli d’Italia. Il nome del luogo deriva dalla presenza di un castello medievale, sito nella parte più alta. Da lì si percorrerà una strada panoramica di 6 km circa fino ad arrivare al Faro di Capel Rosso. E poi non potrà mancare un’escursione nelle 4 spiagge più belle e famose del Giglio:


• La spiaggia dell’Arenella, dalla sabbia dorata, famosa per la roccia grande a forma di tartaruga. In soli 40 minuti a piedi dal Castello si raggiungerà questa distesa sabbiosa incorniciata da scogli e da una folta macchia mediterranea;

• La spiaggia delle Cannelle, una vera e propria oasi tropicale, dalla bianca sabbia e dal cristallino mare. Dista soltanto 20 minuti a piedi dal porto;

• La spiaggia delle Caldane, la più piccole delle quattro spiagge, con acque limpide e granelli di sabbia dorati. La si raggiunge facilmente camminando lungo il sentiero dalla spiaggia delle Cannelle;

• La spiaggia del Campese, la più grande dell’isola del Giglio, incorniciata dalla Torre Medicea e dal Faraglione. Qui la sabbia è rossastra e crea un perfetto contrasto con l’acqua turchese. Dista solo 6 km da Giglio Castello;

Faraglione
Spiaggia del Campese


Ma largo spazio anche ad un romantico tour dei fari, a partire dal faro di Capel Rosso, sito nei pressi di Punta di Capel Rosso, reputato uno dei più belli per l’incantevole scorcio sul mare e in quanto edificio a pianta rettangolare con righe bianche e rosse ed un’alta torre bianca. Paolo Sorrentino l’ha immortalato nel film cult Premio Oscar “La grande bellezza”. O l’Antico Faro, costruito nel 1865, che è circondato da pittoreschi sentieri ed una rigogliosa e profumata natura. Altrettanto suggestivi e incantevoli sono anche i fari colorati di rosso e verde che sono posizionati nella zona del porto, che accolgono l’arrivo dei traghetti e delle imbarcazioni della tratta Argentario-Isola del Giglio.