Sogni un viaggio in Francia? Devi per forza conoscere la storia di Mme Lenormand la cartomante di Napoleone

200

Ami la Francia ma pensi che oroscopo e cartomanzia non facciano per te?

Appassionati ma anche scettici della cartomanzia e del mondo dei tarocchi in generale non possono non riconoscere l’importanza storica della Francia nell’evoluzione nel tempo della lettura delle carte e discipline annesse.

In ogni periodo storico questa scienza inesatta ha avuto un suo ruolo determinato anche se non mai ufficiale.

Tra la fine del 1700 e l’inizio del 1800 anche i grandi esponenti politici, soprattutto in Europa, si avvalgono dei consigli dei cartomanti per definire alcune loro scelte politiche.

Madamoiselle Lenormand conquista l’aristocarazia francese

Interessante e curiosa è la figura di Madamoiselle Lenormard a cui è stato riconosciuto il merito d’aver conquistato l’alta nobiltà francese tra cui anche Napoleone Bonaparte.

Ma chi era Madomoiselle Lenormand?

Nata ad Alençon, il 16 settembre 1768 anche se lei sosteneva d’essere nata in altra data fu cresciuta in convento.

Tra le suore ebbe la possibilità di studiare le lingue antiche e, si narra, che anche quando era solo una ragazzina Lenormand prediceva il futuro alle sue compagne di scuola. Attratta da Parigi e dalla sua cosmopolita cultura la giovane donna, una volta adulta, si trasferì nella capitale francese.

Qui intrattenne facilmente nobili amicizie che la portarono fino alla corte di Napoleone. Nonostante inizialmente lavorasse in una lavanderia riuscì a frequentare l’aristocratico salotto di Madame de La Soussotte dove erano presenti personalità di prestigio della società francese. In seguito conobbe Madame Françoise Gilbert che le fece scoprire il suo talento per la cartomanzia.

Inizialmente la conoscenza della cartomanzia le diede dei problemi,ma che poi le portò tanta fortuna. Il suo modo di leggere i tarocchi e predire il futuro leggendo solo le carte divenne presto molto popolare.

Secondo quanto narra la stessa Lenormand  anche Jan-Paul Marat, noto dottore e fisico dell’epoca, Robespierre e Louis Antoine de Saint-Just, le chiesero un consulto di cartomanzia.

La donna predisse loro un futuro prossimo non troppo piacevole che anche se in modo alternativo si verificò pochi mesi dopo.

Mille Lenormand e Napoleone un rapporto odio e affetto

Mlle Lenormand  a posteriori è diventata famosa per essere stata anche la cartomante di Napoleone. Secondo alcune voci la giovane donna avrebbe avuto un rapporto speciale e di confidenza con Giuseppina di Beauharnais, moglie di Napoleone.

Si narra che lo stesso generale avrebbe più volte chiesto d’incontrarla per avere delle risposte attraverso l’analisi dei tarocchi. A quanto pare Mille predisse a Giuseppina la scalata al potere del marito e svelò invece all’imperatore la sua intenzione di lasciare la moglie.

A causa di questa incauta predizione, la cartomante fu fatta arrestare e messa in carcere per alcuni mesi.

Lenormand  cartomante di fama internazionale

Lenormand  divenne famosa in tutta la Francia e non solo.

Da sola seppe conquistarsi un ruolo autorevole nell’ambito della cartomanzia e dei tarocchi in generale.

Ancora oggi esiste un mazzo di carte che ha il suo nome: le Sibille Lenormand  e il suo nome divenne di riferimento per molti addetti ai lavori. Nel corso della sua vita e grazie al suo dono di predire la cartomanzia leggendo i tarocchi del futuro.

Mille lasciò ai suoi eredi un cospicuo patrimonio: morì nel 1843 a Parigi la città che ha sempre amato e che l’accolse con affetto.