I benefici del tè verde

378

Tutte le proprietà del tè verde, una bevanda davvero salutare

Il tè verde è la seconda bevanda più consumata al mondo, dopo l’acqua. Questo dato dimostra l’incredibile diffusione che questa bevanda di origine giapponese presenta nel mondo, grazie a una serie di caratteristiche che la rendono salutare per il nostro organismo (senza dimenticare che presenta un contenuto di caffeina inferiore rispetto al tè nero o allo stesso caffè). Si può bere sia caldo d’inverno che freddo d’estate, le sue proprietà benefiche non cambiano. 
Innanzitutto è un antiossidante: questa è la sua caratteristica più conosciuta e consiste nella sua capacità di rallentare l’invecchiamento cellulare favorendo la rigenerazione dei tessuti e contrastando i radicali liberi che sono una delle cause alla base delle malattie degenerative. 

Nelle diete dimagranti si trova spesso il tè verde, questo perché esso è diuretico e depurativo: favorisce infatti l’eliminazione renale dell’acqua e la depurazione dell’organismo, oltre a limitare l’assorbimento dei grassi. 
Un uso poco conosciuto del tè verde è quello relativo all’eliminazione dei batteri: è un antibatterico naturale e se usato per bocca e denti, aiuta a contrastare l’azione di quei batteri che agiscono nel cavo orale aiutando a prevenire la carie. 

Recenti studi dimostrerebbero inoltre che questa bevanda è antitumorale: il tè verde ci proteggerebbe in particolare contro i tumori della pelle. Le sue capacità di regolare la pressione del sangue e di migliorare la circolazione aiuterebbero invece a diminuire le probabilità di contrarre un ictus. 
Infine, il consumo di tè verde aiuterebbe a prevenire il diabete, bilanciando i livelli degli zuccheri nel sangue e di colesterolo, evitandone l’accumulo nelle arterie.