Gravidanza e disturbi del sonno, ecco come risolvere

242

La gravidanza è un percorso meraviglioso e indimenticabile per ogni mamma.

Talvolta però, i disturbi del sonno possono creare una serie di disagi e la mancanza di riposo può renderci ulteriormente stanche e spossate. Si tratta di una condizione abbastanza comune, ma per fortuna facilmente risolvibile attraverso una serie di accorgimenti.

Ovviamente, bisogna tenere a mente che le donne vivono la gravidanza in maniera del tutto soggettiva, pertanto, i risultati delle strategie potrebbero variare a seconda del caso specifico. A questo punto ci si chiede: come dormire bene in gravidanza, riuscendo ad abbattere il problema dei continui risvegli?

Ecco alcuni trucchi:

Ridurre il consumo di caffè

Come ben sapete, la caffeina è uno dei nemici assoluti del sonno.

Ha diverse proprietà (ad esempio ci rende più lucidi, aumentando la concentrazione) ma allo stesso tempo porta ad uno stato di eccitazione e qualche volta nervosismo. Di conseguenza, può impedire di farci addormentare in tempi repentini.

Proprio per tale motivo, si consiglia di ridurre il consumo di caffè se non proprio sospenderlo: state pur certe che noterete grandi differenze nel giro di due – tre giorni!

Mangiare sano e light

Uno degli errori più frequenti in gravidanza, è quello di trascurare l’alimentazione.

Diverse donne iniziano a prendere peso, prediligendo cibi poco salutari e ricchi di grassi. Chiaramente, questa situazione non giova sulla qualità delle giornate ma soprattutto dei riposi notturni, causando un sonno agitato e ad intermittenza.

Onde evitare ciò, cercate di seguire una dieta equilibrata (in termini di vitamine e sali minerali), prescritta da un nutrizionista esperto nel settore.

Camminare per scaricare lo stress

Durante la gravidanza è facile sentirsi stanche senza aver fatto chissà quali sforzi fisici.

La paura di affaticarsi però, è spesso sinonimo di sedentarietà che a sua volta aumenta le probabilità di sentirsi ansiosi e pensierosi.

Invece, un buon modo per scaricare lo stress è quello di camminare ogni giorno, almeno per trenta minuti. Così facendo, la notte potreste addormentarvi facilmente e svegliarvi con minor frequenza nel cuore della notte!