Mascherine personalizzate: fare marketing promozionale proteggendo se stessi e gli altri

273

La pandemia da Covid-19 ha assolutamente ridefinito il nostro pianeta in un periodo di tempo così breve. Le aziende e le organizzazioni di tutto il mondo stanno attualmente lottando per cercare una nuova normalità. E sfortunatamente, questo nuovo paradigma prevede l’uso di mascherine protettive.

Ma anche se dobbiamo lavorare unitamente per mantenere bassa la diffusione nella nostra società del COVID-19, possiamo farlo in piena solidarietà con i nostri colleghi e datori di lavoro, sfruttando questo presidio di protezione individuale anche a fini di marketing promozionale.

Personalizzare la mascherine con il logo aziendale è un mezzo perfetto per identificare i membri della stessa azienda o organizzazione, oltre ad essere un ottimo modo per promuovere il marchio, proteggere le persone e promuovere la solidarietà allo stesso tempo.

Tra le realtà che promuovono questo tipo di attività vi è Maxilia.it, https://www.maxilia.it/, negozio di gadget personalizzati, anche per tirature limitate e quindi ottimo anche per le piccole realtà imprenditoriali.

Mascherina a doppio strato personalizzata: la scelta preferenziale

Sono già molte le società che hanno scelto le mascherine personalizzate come mezzo di marketing e promozione del brand, in particolare la tipologia che risulta più desiderata è una maschera a due strati altamente personalizzabile che può essere stampata con design del logo a colori.

La mascherina a due strati in poliestere o cotone è per uso non medico, ma è stata sviluppata per proteggere i lavoratori, il personale e i clienti dalla diffusione e dalla ricezione di agenti patogeni mentre si spostano tra i vari reparti sul posto di lavoro. Ogni mascherina può essere stampata con qualsiasi logo aziendale o societario desiderato.

La creativa mascherina disponibile in diversi colori è anche riutilizzabile, facilmente lavabile tramite lavaggio a mano o in un ciclo delicato in lavatrice, e anche questo rappresenta un valido motivo per scegliere ciò: la tutela dell’ambiente. Le classiche mascherine chirurgiche infatti, realizzate in materiale plastico, non riutilizzabili e dall’emivita piuttosto bassa (l’uso raccomandato non deve superare le 4 ore), stanno acuendo l’annoso problema dell’inquinamento ambientale. Abbiamo assistito a un’enorme diminuzione delle emissioni di carbonio durante il lockdown, grazie ai trasporti i quali hanno registrato un calo, ma a causa delle precauzioni aggiuntive necessarie durante le nostre commissioni quotidiane, stiamo anche assistendo a un enorme aumento nello smaltimento di articoli monouso come i rifiuti da asporto, il moltiplicarsi di imballaggi per garantire la sicurezza dei prodotti alimentari e non, e dei DPI.

Utilizzare una mascherina lavabile per usi non medici, riesce a mitigare questo problema offrendo così ben tre vantaggi: risparmio economico, pubblicità per il proprio brand, tutela del pianeta.

Efficacia garantita dalle autorità delle mascherine a doppio strato in tessuto e poliestere

Le mascherine facciali in tessuto sono eccellenti per garantire che l’impatto della tua maschera sull’ambiente sia minimo. L’OMS ha rilasciato dichiarazioni affermando che mentre le mascherine chirurgiche monouso offrono la massima protezione, quelle in 100% cotone a due strati disponibili, sono efficaci per proteggere gli altri dal virus.

Queste affermazioni dicono anche che è importante riservare le maschere chirurgiche ai primi soccorritori, per ridurre al minimo l’impatto su coloro che si prendono cura dei pazienti affetti da COVID-19. Le mascherine in tessuto che possono essere lavate aiuteranno a proteggere te e gli altri da questo brutto virus, facendo anche pubblicità alla tua azienda.