Il mirtillo: un prezioso alleato per il tuo benessere

193

Piccoli, blu, dal sapore irresistibile e – soprattutto – innumerevoli benefici per l’organismo: stiamo parlando proprio dei mirtilli. Questo frutto, il cui nome scientifico è Vaccinium Myrtillus e che noi identifichiamo con il Mirtillo Nero, appartiene alla famiglia delle Ericacee ed è un tipico elemento del sottobosco, soprattutto al di sopra dei 1000 metri di altitudine. Ha infatti una buona resilienza alle gelate invernali, e trova il suo habitat naturale sulle Alpi e nell’ Appenino settentrionale.

Quel che è più importante, però, è che questa bacca, piccola all’apparenza, è in realtà un concentrato di sostanze nutritive e proprietà benefiche che la rendono davvero molto, ma molto appetibile ai nostri occhi, e consigliata per una sana alimentazione. Quali sono? Scopriamolo insieme in questa piccola guida riassuntiva.

Frullato al mirtillo

Vitamine e Sali minerali

Una prima ricchezza dei mirtilli è il loro grande apporto di vitamine e Sali minerali. Se consumati freschi e nella loro naturale stagione di infruttescenza, infatti, i mirtilli apportano all’organismo considerevoli quantitativi di vitamine, tra cui si distinguono A, E, C e quelle del gruppo B. Tra i Sali minerali, invece, si distingue il contributo del potassio.

Proprietà antiossidanti

Altra potente prerogativa dei mirtilli è la loro capacità di contrastare i radicali liberi, e in quanto tale costituiscono quindi un ottimo antiossidante naturale. A determinare questa loro straordinaria efficienza in tal senso è sia il grande contenuto vitaminico già evidenziato, sia la presenza di antocianina, della classe dei flavonoidi.

Capacità diuretica e antinfiammatoria

Proprietà diuretiche del mirtillo

Per chi ha problemi di ritenzione idrica, il mirtillo può essere un importante aiuto: ha infatti proprietà diuretiche. I principi attivi contenuti in questa bacca, soprattutto nella sua varietà di mirtillo rosso, possono inoltre aiutare a prevenire e combattere fastidiose infezioni alle vie urinarie come le cistiti. Gli effetti di una alimentazione ricca di mirtilli sono visibili anche su chi invece soffre di intestino irritabile: entrano in questo caso in ballo le proprietà antinfiammatorie, che intervenendo sull’attività enzimatica possono sfiammare le aree irritate, riducendo anche la sensazione di gonfiore.

Aiutano cuore, circolazione e vista

Altri gonfiori su cui il mirtillo ha effetti sono quelli che interessano le gambe, e in generale le diverse aree soggette a problemi venosi e legati alla circolazione sanguigna. Per un intervento ancora più efficace, poi, si può aggiungere al normale consumo di questi frutti anche un integratore in cui siano concentrati i più importanti principi attivi. Da ultimo, come non citare la ben nota relazione tra mirtilli e vista? Mangiare mirtilli, infatti, aiuta le funzionalità oculari soprattutto per quanto riguarda la visione notturna: se soffrite di problemi ai capillari degli occhi o alla retina, può essere una buona mossa avere una alimentazione ricca di mirtilli, e per un’azione più efficace, anche in questo caso ricorrere a un integratore.

Le proprietà di queste bacche, insomma, sono diverse e varie, intervenendo anche sulla concentrazione di colesterolo nocivo, sul sistema immunitario e secondo alcune ricerche sulla prevenzione dei tumori. Non resta quindi che fare scorta dei benefici mirtilli e fare il pieno di energia e benessere!