I trend della moda mare 2019

103

La tendenza della moda delle ultime stagioni è quella di presentare modelli di abiti che possano star bene non solo alle indossatrici sulle passerelle, spesso molto lontane da quella che è la normalità del fisico femminile, ma anche alle donne comuni. Ecco allora che si sono sviluppati stili e tendenze che studiano il passato (nello specifico gli anni ‘50 e ‘60) per prendere spunto e reimparare a creare capi che esaltino il corpo che li indossa, senza obbligare le clienti ad entrare ad ogni costo in abiti che non le valorizzeranno mai. In questo senso anche la moda di questa stagione non fa eccezione: i decenni di riferimento sono quelli dei già citati anni ‘50 – ‘60, ma anche (in maniera minore) gli Ottanta e i Novanta. Quali sono gli insegnamenti stilistici di questi periodi? 

Ispirazione vintage

Sicuramente quegli anni sono ancora famosi nella moda per i modelli (non solo legati all’estate, ma a tutto l’anno) capaci di esaltare con grazia quasi ogni tipologia di fisico. Basti pensare, giusto per fare un paio di esempi, al classico tubino nero e alle scarpe modello Chanel (oggi chiamate slingback), ovvero pezzi che non devono mai mancare in nessun guardaroba femminile. 

L’aspetto più bello della moda di questo periodo è che la geometria di ogni capo d’abbigliamento è costruita in maniera tale da focalizzare l’attenzione dell’osservatore sul punto vita, che generalmente tutte le donne hanno, armonizzandolo con il petto e i fianchi. Pensate alle dive del periodo (Marilyn Monroe, Rita Hayworth, le nostre splendide Sophia Loren e Gina Lollobrigida, giusto per fare qualche esempio): belle, provocanti, ultra femminili, ma assolutamente non volgari perché normalmente non si vede mai più di quello che è lecito vedere.

Proprio le dive d’oltreoceano di quel periodo, le pin up, ispirano chiaramente il primo stile vintage che possiamo riconoscere quest’estate sia sulle spiagge che nelle afose città. Questo genere di vestiario, con qualche accortezza soprattutto se si è filiformi, sta bene a tutte, ma soprattutto alle donne un po’ più in carne. Volete ricreare questo stile? Molto facile: mettete in evidenza le gambe con shorts e alte zeppe, sottolineate il punto vita e scegliete una maglia che esalti il petto, senza scollature troppo eccessive.

Moda mare

Le pin up sono prese d’ispirazione anche nell’ambito della moda mare: slip a vita alta con sgambature più o meno profonde e reggiseni a coppa esaltano anche le forme più abbondanti senza risultare eccessivamente pesanti. Per quanto riguarda i colori e le fantasie? Le tonalità dell’estate 2019 variano dalle tinte forti, tipo il blu e il rosso, ai toni pastello. Direttamente da quegli anni poi tornano le fantasie optical e quelle evergreen tropicali.

Sui costumi le case di moda si sono veramente sbizzarrite quest’anno perché hanno fatto tesoro delle richieste delle loro clienti e hanno sviluppato modelli diversi adatti davvero a qualsiasi tipo di fisico. Basta dare un’occhiata sul sito https://www.bananamoon.com/eu2/it/ per rendersene conto. Banana Moon, infatti, riunisce alla perfezione quelli che sono i trend dei costumi dell’estate (dalle geometrie più originali ai materiali, passando poi per le fantasie e i colori) creando un ponte ideale tra le calde giornate della Florida e il know how tipicamente europeo.

Qual è il vostro costume preferito? Cosa vi è piaciuto di più dello stile dell’estate 2019?