Trucco per sopracciglia: 5 consigli pratici

175

Un buon make-up si riconosce dalla cura dei dettagli, trucco per sopracciglia in primis: messi in risalto da mascherine che coprono la parte inferiore del volto, gli occhi sono sempre al centro dell’attenzione.

Ragazze e signore di ogni età, quindi, fanno di tutto per valorizzarli, a partire dalla correzione di eventuali errori. Ma quali sono i punti sui quali lavorare se il maquillage manca di tenuta o non offre i frutti sperati? Ecco 5 consigli pratici per risultati a prova di errore.

1. Trucco per sopracciglia: il ruolo della detersione

Le imperfezioni non possono trovare spazio quando lo sguardo è in primo piano. E un make up impeccabile parte da un’attenta beauty routine quotidiana: bisogna eliminare tutti i residui di trucco, di sudore e di smog dalla pelle con un buon detergente.

I passaggi successivi sono tamponare con un tonico, utilizzare una crema idratante e un siero per il contorno-occhi. A cadenza periodica è raccomandabile fare uno scrub e una maschera, seguiti da un abbondante risciacquo al termine del tempo di posa.

2. Togliere la peluria in eccesso

Bisogna eliminare i peli superflui con una pinzetta, in base alla velocità di ricrescita. I punti più critici sono l’attaccatura superiore del naso, la palpebra fissa e la parte superiore del sopracciglio. Se il dolore allo strappo è insopportabile, basterà appoggiare un cubetto di ghiaccio avvolto da una tela per qualche secondo.

3. Dare alle arcate una forma ben definita

E, soprattutto, gradevole da vedere. Per trovare le proporzioni giuste, occorreranno uno specchio e una bacchetta. Prendendo come riferimento la sacca lacrimale interna e l’estremità laterale della narice, portare il supporto in verticale e tracciate un segno con una matita; quello sarà il punto di partenza.

Dopodiché guardare in avanti, spostare la parte superiore dell’asta e fermarsi quando arriva all’altezza della pupilla: lì si troverà l’angolo; per ottenere la fine della coda, basterà muovere la bacchetta verso l’angolo esterno dell’occhio. Prima delle operazioni, pettinare le sopracciglia: il rischio di errori si ridurrà notevolmente.

4. Uniformare le zone vuote

Una volta individuati i punti, prendere una matita sopracciglia e riempire le zone più rade disegnando dei peletti. Per un effetto naturale, bisogna rispettare la direzione di ricrescita e scegliere una nuance vicina alla tonalità di partenza.

Chi ama le consistenze in polvere dovrà utilizzare un primer o un fissatore prima della stesura: in questo modo, il prodotto avrà una maggiore tenuta. Poi si stenderà il prodotto con un pennello piatto, in modo da lavorare con maggiore precisione. Se la manualità non è delle migliori, è meglio aiutarsi con appositi stencil.

5. Fissare il make-up

In commercio esistono molti prodotti per far durare di più il trucco, trasparenti e con pigmenti. Quasi tutti hanno consistenza gelatinosa ma leggera: non lasciano residui, non scatenano allergie e asciugano rapidamente. Prima dell’uso occorre pettinare le sopracciglia, poi passare lo scovolino nel verso delle ricrescite. L’effetto “wow” è assicurato!